L’uragano Sandy

L’uragano Sandy, che ha devastato New York e la costa Est degli Stati Uniti, ha affondato anche un pezzo importante di storia del cinema. Ad andare a picco al lardo di Capo Hatteras, in North Carolina, travolto dai venti oltre i 70 nodi e da onde alte sei metri, è stato il Bounty, la copia cinematografica del celebre tre alberi a bordo del quale si consumò uno dei più raccontati ammutinamenti della storia.

Era il 1789: quell’anno il Bounty era stato inviato a Thaiti per raccogliere alberi del pane da trasportare e impiantare ai Caraibi come “foraggio per schiavi”. Un gruppo di marinai, guidato da Fletcher Christian, comanante in seconda, si ammutinò. Il comandante William Bligh venne abbandonato assieme ad alcuni fedelissimi su una scialuppa in balia dell’oceano, mentre i ribelli presero terra sull’isola polinesiana di Pitcairn, dove bruciarono la nave e restarono a godersi la vita negli anni a venire.

La storia del Bounty fu raccontata da Mark Twain e Jules Verne e portata sullo schermo in un film con Marlon Brando, nelle vesti di Fletcher.

La nave affondata di fronte alle coste del North Carolina nella notte tra il 28 e il 29 ottobre è proprio quella che venne utilizzata per girare il film con Marlon Brando. Era diventata una sorta di museo itinerante che viaggiava da un porto all’altro della costa Est per testimoniare la vita sulle navi dell’epoca e, soprattutto, per rievocare la storia del celebre ammutinamento. Per rendere il tutto più suggestivo, gli armatori avevano anche voluto, tra i membri dell’equipaggio, un discendente di Fletcher Christian, Claudene Christian.

E’ stata lei la prima vittima di Sandy. Per soccorrere le persone a bordo della nave in balia delle onde è arrivata la guardia costiera con elicotteri e con Hercules C 130. Quattordici membri dell’equipaggio sono stati tratti in salvo. Claudene Christian e il comandante, Robin Willbridge, sono stati invece tra le prime vittime di Sandy.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...